Piccolo Obbliquo

Piccolo_Obbliquo

Grande Obbliquo

imgp1946

Equilibrio

Equilibrio

Il Piccolo Aereo

Piccolo_Aereo

Piccolo Obbliquo

Piccolo Obbliquo_2

Retto addominale

Retto addominale

Retto anteriore con carico posteriore

Rettoanterioreconcaricoposteriore

Stabilità pelvica

Stabilita_Pelvica

Transizione

Transizione

Addominali senza rischio

abdominales_sin_riesgo

Questi esercizi sono totalmente senza rischi? Di nessun esercizio corporeo si può dire questo, perché tutto il movimento cambia l’equilibrio del corpo, la serie di addominali senza rischio è stata costruita partendo dalla struttura anatomica di una persona che può iniziare l’allenamento fisico. Questo metodo è concepito per qualsiasi persona che possa affrontare un allenamento fisico ed evitare i rischi abituali degli addominali.

Il gesto anatomico

Creato da Blandine Calais Germain, Il metodo “ADDOMINALI SENZA RISCHIO”, è una progressione di movimenti (e non di posture) che mettono in gioco gli addominali, evitando costantemente le pressioni sul perineo. Grazie alla varietà dei movimenti, il metodo ha due caratteristiche in più: le alternanze e le coordinazioni.

E’ un protocollo di 10 sessioni (adattabili a 30), con una progressione dalla prima alla decima.

Ci sono sette aspetti basici inclusi in ogni sessione, che si possono mettere insieme:

Le Alternanze

Le Alternanze

1. Nella serie Addominali senza rischio non stiamo solo rinforzando i muscoli addominali, ma anche li stiriamo,li rilassiamo, grazie ad esercizi che variano costantemente. Questo favorisce la circolazione all’interno delle masse contrattili e migliora il trofismo dei muscoli.

2. Si alternano le contrazioni dei differenti addominali, come per esempio gli addominali anteriori e laterali, o anche gli addominali laterali tra loro. Questo incrocio di fibre muscolari migliora la  flessibilità e la propriocettività delle fibre stesse

3. Alternando il ruolo scheletrico e viscerale degli addominali si mobilizza lo scheletro e la massa viscerale. Abbinando costantemente questi due ruoli, si evita di portare pressione sul perineo.

Le Coordinazioni

Le Coordinazioni

1. Si cerca sempre la coordinazione tra gli addominali e i muscoli vicini, opposti o complementari.

Per esempio, nel momento della contrazione del retto anteriore si mantiene una lordosi naturale grazie,  ad una contrazione dei dorsali. E’possibile durante le sessioni  sentire sia i dorsali che gli addominali.

2. Si cerca la coordinazione tra gli addominali e le diverse forme di respirazione. Gli esercizi si fanno con inspirazioni o espirazioni. L’obiettivo di questo è proteggere sempre il corpo da alcune pressioni sul perineo, o sopra la parete addominale.

3. Coordiniamo gli addominali con respirazioni sia addominali che costali per favorire la loro adattabilità.

4. Variamo le coordinazioni posturali, cambiando le situazioni spaziali del corpo sia sul pavimento che in piedi. Questo sollecita la risposta neuromotoria e prepara gli addominali a reagire a tutte le situazioni quotidiane.

Il metodo ”Addominali senza rischio” è stato creato da Blandine Calais Germain, è diffuso in molti paesi in Europa, negli Stati Uniti, In America Latina. Questo metodo è uno dei diversi repertori del “Gesto Anatomico”.
Il “Gesto Anatomico” è la parte pratica del metodo “Anatomia Per il Movimento”, sviluppato dal 1980 da Blandine Calais Germain e diffuso in diversi modi:

  • pubblicazioni, articoli, libri, posters, quaderni ecc…..
  • Insegnamento orale:corsi, conferenze, stages……alternando costantemente teoria (anatomia) e pratica (movimento)